CAP 10100 Torino

Eventi

Presentazione “Amleto prima” – laboratorio teatrale per ragazzi

11206645_648693695274939_8026722148577362188_o
  • Data: 4 maggio 2015
  • Orario: 17:30
  • Contingenza: Laboratorio teatrale per ragazzi
  • Evento: Presentazione "Amleto prima"

L’AMLETO PRIMA: IN NOME DI UN’EREDITA’ – GENERAZIONI A CONFRONTO NEI CLASSICI DEL TEATRO

Francesco Gabrielli, in collaborazione con Cap10100 e Ammonia Danza Corrosiva presenta il suo nuovo laboratorio per ragazzi. Un percorso formativo, rivolto ai giovani adolescenti dai 13 ai 15 anni.
La rivisitazione di un classico del teatro come l’Amleto di Shakespare in un laboratorio residenziale condotto da Francesco Gabrielli, insieme ad alcuni assistenti, per creare un gruppo di giovani coetanei di Amleto ed individuare la figura stessa di Amleto junior. La natura del laboratorio di teatro rivolto ai ragazzi è molto aperta e ricettiva. Attraverso un preciso lavoro sul corpo, sul corpo di un giovanissimo, lavoreremo ad un processo creativo diretto alla costruzione dello spettacolo riflettendo ed indagando l’ immaginario contemporaneo degli adolescenti.

Possono essere coinvolti tutti i giovani dai 13 ai 15 anni della Circoscrizione 8 che abbiano il desiderio e la voglia di avvicinarsi al Teatro.
La riflessione prende spunto da un giovane Amleto che sta attraversando un cambiamento vitale nel diventare un giovane uomo a contatto con la violenza quotidiana del mondo degli adulti, le cui dinamiche sono ben lontane dalle esigenze e dalle necessità del mondo adolescenziale e dai loro processi di crescita.
Da qui lo spunto, attraverso canali teatrali e coreutici, di ripensare il presente e di costruire comunità di giovani uomini e di giovani donne intorno alle parole di shakespeare e a partire dalla propria fisicità esperire la relazione con l’altro e l’appartenenza ad un processo di crescita collettivo e comunitario. Lo stare insieme.
Lìrrivirenza nel rivisitare un classico del teatro come l’Amleto di Shakespare, ci ha portato non solo a ritenere attuale la domanda sul passaggio di eredità tra padre e figlio, ma anche ad una percezione precisa della figura femminile, nello specifico di Gertrude, estremamente condizionata dall’autoritarismo maschile, dai tempi che si confondono tra passato e presente e a cui è doveroso dar voce per raccontare la propria storia, la propria verità di donna e di madre.

LA PARTECIPAZIONE ALLA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO E’ LIBERA E GRATUITA

Per info e prenotazioni:

formazione@teatrorfeo.eu
011/6603725