CAP 10100 Torino

Eventi

Pagliaccio

photo1
  • Data: 5 gennaio 2015
  • Orario: 16:00
  • Contingenza: Concerto
  • Evento: Pagliaccio

Giochiamo la Musica: Pagliaccio in concerto acustico per bambini

La Musica non è un gioco. O forse si.

Nell’epoca dei talent show, dell’ascesa della diffusione orizzontale della musica condivisa sul web e della facilità di accesso fruizione dei contenuti musicale, la pop band Pagliaccio propone ai bambini torinesi un concerto interattivo finalizzato a spiegare come nasca la musica, cosa trasmetta e quale valore abbia sia a livello di suono (la musica) che a livello di passaggio di contenuti (i testi).

In un inconsueto orario per concerto i Pagliaccio eseguono alcuni dei loro brani in modalità pensata per un inusuale pubblico formato da bambini dagli 0 ai 11-12 anni spiegando da cosa nascono le storie raccontate nei testi, facendo partecipare i bambini nel suonare i brani assieme alla band, raccontando come si scrive una canzone e quale può essere il lavoro del musicista pop.

I musicisti spesso in Italia lamentano una mancanza di preparazione “culturale” nei confronti di prodotti inediti da parte del pubblico, e allora perché non provare a far avvicinare fin dall’infanzia in modo più consapevole alla musica il pubblico che domani comprerà/scaricherà musica e la ascolterà dal vivo nei locali, nei Festival”?
Il concerto per bambini è stato realizzato in alcune occasioni presso feste private, concerti pubblici o attività di centri estivi in Piemonte e Lombardia nel corso del 2013 e 2014. Il “piccolo pubblico” ha dimostrato di apprezzare molto la dimensione “giocosa” e partecipativa dell’evento. L’appuntamento è stato presentato anche in diretta su Radio Capital.

Il concerto per bambini dei Pagliaccio non vuole essere un laboratorio musicale in sé e per sé, ma una vera e proprio esperienza di fruizione di un concerto da parte dei bambini, e vuole utilizzare la leva della partecipazione come strumento di sensibilizzazione e valorizzazione del prodotto culturale. Per il futuro si auspica che tale format possa camminare magari al fianco dei percorsi musicali didattici più mirati e professionali già attivati da tempo anche sul territorio dalle scuole di musica.

Cosa vuoi fare da grande? Il musicista.

photo2