CAP 10100 Torino

Eventi

LE VOCI DEL TEMPO “Polvere”

levocideltempo_1
  • Data: 1 maggio 2016
  • Orario: 00:00
  • Contingenza: uno spettacolo dove le parole di John Steinbeck si uniscono alla musica di Woody Guthrie.
  • Evento: LE VOCI DEL TEMPO “Polvere”

CAP10100
Corso Moncalieri 18, Torino
Domenica 1 Maggio

LE VOCI DEL TEMPO

“Polvere”

Parole di John Steinbeck

Musica di Woody Guthrie

 

apertura porte ore 21.30 inizio concerto ore 22.00 | ingresso 10 €

 

Domenica 1 Maggio al CAP10100 Le Voci del Tempo presentano POLVERE, uno spettacolo dove le parole di John Steinbeck si uniscono alla musica di Woody Guthrie.

Le Voci del Tempo è una compagnia nata nel 2008 con l’ambizioso obbiettivo di raccontare la storia per mezzo di canzoni e disegni. Dopo aver scritto nove spettacoli e affrontato più di quattrocento esibizioni dal vivo, dal rapporto fra storia e canzone il progetto si è sempre più allargato a quello ancor più affascinante e misterioso fra parola e musica.
Oggi Le Voci del Tempo si propongono di portare nella musicalità i classici della letteratura contemporanea, letti e musicati dal vivo, con sonorizzazioni dedicate che li rendono ancora più emozionanti e accessibili ad un pubblico ampio ed eterogeneo.
La polvere rossa dell’Oklahoma è la protagonista delle prime, indimenticabili pagine del romanzo “Furore” di John Steinbeck: l’opera che racconta l’odissea dei contadini in fuga dalle tempeste di sabbia degli anni Trenta verso la California, e definiti spregiativamente “Oakies”. Il romanzo di Steinbeck vero e proprio contrappunto letterario alle Dust Bowl Ballads di Woody Guthrie. Steinbeck e Guthrie sono due grandi voci, due grandi artisti che hanno denunciato con il più grande vigore, pur con strumenti diversi, la miseria che attraversava il loro Paese negli anni della Grande Depressione.
Le Voci del Tempo li accordano, li intonano, li uniscono in un unico concerto.
Ma il classico è ciò che si dà una volta per tutte, fuori dalla storia e proprio per questo, paradossalmente, più contemporaneo che mai: ecco perché parlare di quelle migrazioni, di quella povertà, di quello sfruttamento significa parlare di migrazioni, povertà e sfruttamento di tutti i tempi, compreso il nostro.

 

www.levocideltempo.it